Ieri ad Arquata la visita del sottosegretario alla presidenza del consiglio Maria Elena Boschi e il commissario per la ricostruzione Paola De Micheli.“Non lasceremo sola la popolazione di Arquata né quella degli altri territori colpiti dal terremoto. Le risorse ci sono, si tratta di velocizzare ulteriormente le procedure della ricostruzione”. Così è intervenuta la  Boschi nel corso dell’inaugurazione della  la scuola donata dalla Fondazione Stampa-Specchio dei tempi. Da velocizzare anche il lavoro che si sta facendo “con le macerie”, Complessivamente – ha aggiunto – “lavoriamo in stretto contatto con i Comuni e con le Regioni. Con i presidenti delle Regioni e i rappresentanti dei Comuni ci vediamo settimanalmente per valutare lo stato e per le macerie. Ci siamo e continueremo ad esserci”.
Il commissario alla ricostruzione De Micheli ha affermato: “Credo che ricominciare dalla scuola sia la modalità migliore per avviare questa fase della ricostruzione, ma – ha aggiunto – considerate tutte le difficoltà, sono fortunata perché eredito nuove leggi, ottime ordinanze e anche i soldi per riuscire ad affrontare la ricostruzione. Dovrò trasformare questo patrimonio che ho ereditato da Errani in gru, in costruzioni, in attività produttive che restituiscano alle nostre comunità la vita che c’era prima, se non addirittura migliore”. Il primo cittadino di Arquata Aleandro Petrucci ha ringraziato “immensamente” la Fondazione La Stampa-Specchio dei tempi ed ha aggiunto: “Abbiamo bisogno anche di fortuna perché quest’anno ci è capitato di tutto”.