Numerosi i provvedimenti approvati nella seduta dell’Ata Rifiuti svoltasi ieri nell’aula consiliare di palazzo San Filippo, a cominciare dal Bilancio annuale 2017 e pluriennale 2017 – 2019 deliberato da tutti i sindaci presenti con la sola astensione del Comune di Montalto Marche.

“Il documento contabile – hanno evidenziato il Presidente dell’Ata Rifiuti Paolo D’Erasmo – è stato elaborato sulla base della prudenza gestionale assumendo come impegni strategici la prevenzione della produzione dei rifiuti, l’aumento della raccolta differenziata e la salvaguardia dei piani finanziari e tariffari dei Comuni del territorio”

L’Assemblea ha poi approvato all’unanimità la proposta di aggiornamento della convenzione per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani nella discarica di Fermo con l’impegno unitario espresso da tutti i sindaci di tornare a conferire in ambito provinciale. In base alla convenzione si potrà continuare ad abbancare nel sito fermano fino a dicembre 2018. Grazie alla mediazione della Provincia, ai Comuni del Piceno verrà applicata lo stesso costo per la discarica che pagano i Comuni fermani, una soluzione volta a superare temporaneamente l’emergenza rifiuti con la volontà di tornare quanto prima a tariffe più vantaggiose.